Taranto Turismo: ancora abusivi a San Vito, promozione del territorio compromessa

“Ciò che è accaduto tra venerdì e sabato qui a San Vito non fa bene al nostro territorio. Mi scuso con tutti i turisti, con l’Accademia Mezzogiorno Musicale e col gruppo Chewing Gum Pakidj per quanto è accaduto anche se non è stato voluto né dall’Associazione Taranto Turismo, né dall’Amministrazione Comunale”, così Irene Lamanna, presidente ATT. La questione è l’organizzazione di una serata musicale gratuita organizzata venerdì all’interno della chiesa di San Vito per i parenti dei giurandi.

parcheggio abusivo san vito“La nostra intenzione era offrire una serata spensierata e di classe a tutte le persone accorse per il giuramento di sabato (ndr 11 giugno) alle Scuole CEMM – va avanti Lamanna -. Con il Sindaco, abbiamo organizzato come per ogni volta, il parcheggio grandi eventi con il servizio navetta ed in più abbiamo raccolto sotto un unico stand i musei e le offerte turistiche del territorio. Tutto per la promozione della nostra terra.

Ma qualcosa questa volta è andata storta. Purtroppo c’è stata una concomitanza di eventi e soprattutto un abuso di un terreno, di proprietà di un parente di un amministratore, che lo ha reso per venerdì e abato parcheggio abusivo, con tanto di cartello e prezzo. Una vera vergogna che ci ha ridicolizzati davanti a 2400 persone accorse per il giuramento. L’ATT è profondamente delusa di ciò che si è verificato e ne prende le distanze. Probabilmente si è pensato che i due eventi fossero collegati (ci riferiamo a La notte delle lune), ma in realtà erano due cose separate e distinte e fare di un terreno un parcheggio abusivo è davvero un gesto inqualificabile che non fa bene all’immagine di San Vito.

Così com’ è accaduto in passato la nostra organizzazione era impeccabile: parcheggio, navetta, grande dispiegamento di forze dell’ordine (ringraziamo anzi la Polizia Municipale ed in particolare il comandante Michele Matichecchia, la Guardia di finanza che è intervenuta nel parcheggio abusivo e la Polizia di Stato). Inoltre ci chiediamo: in caso di sinistri o altri gravi danni chi ne sarebbe stato responsabile? E siamo sicuri che quell’area abbia una destinazione adibita a parcheggio e che possa contenere così tante auto in bando a tutte le misure di sicurezza?”.

Questo avvenimento porta l’ATT a richiedere ancora maggiore attenzione alle forze dell’ordine nei giorni di festa del Santo Patrono di San Vito previsti per domani e il 15 “per potenziare il controllo degli abusivi, appellandoci anche al buon senso e alla legalità che sicuramente pervade l’assessore interessato al terreno in questione ad una maggiore sorveglianza avendo cura di chiuderlo e controllando che non vengano effettuati atti illeciti ed estorsivi all’interno della sua proprietà”, conclude Lamanna.

Be the first to comment on "Taranto Turismo: ancora abusivi a San Vito, promozione del territorio compromessa"

Tinggalkan komentar