Made in Taranto, un progetto che guarda al futuro – La presentazione

made in tarantoMade in Taranto è il marchio che identifica il progetto di rilancio e sviluppo di economie alternative per Taranto e provincia con cui Gianluca Lomastro, ideatore e fondatore del medesimo, intende restituire alla nostra terra lavoro, benessere, economia, cultura in chiave eco sostenibile in tempi brevi

CHI E’ L’IDEATORE DEL PROGETTO MADE IN TARANTO

L’ideatore è Gianluca Lomastro, persona impegnata nel settore del Marketing e Reti, membro dello studio associato DIGIDA SRL (www.digida.it), con sede a Taranto e fondato 20 anni fa da Giuseppe Pasca, dottore commercialista, specializzato in contabilità e controllo di gestione.

Gianluca Lomastro è il fondatore della divisione CREAVALORE (www.digida.it/creavalore) dello studio in questione. Gianluca si occupa di consulenza marketing e web marketing non convenzionale e cura l’immagine di circa 250 clienti dell’area di Taranto e provincia.

COME E’ NATA L’IDEA DI MADE IN TARANTO

Gianluca Lomastro segue da tempo e con passione le problematiche del territorio tarantino, non solo approfondendone i tratti ma anche attivandosi con progetti mirati in forma di reti di negozi e di imprese. Made in Taranto è il risultato della passione per le tematiche economiche, sociali e culturali del territorio, da sempre afflitta da un’industrializzazione selvaggia e da politiche insane mirate alla coltivazione di interessi personali come quelle che hanno condotto al recente dissesto delle casse comunali.

COSA SI INTENDE FARE CON MADE IN TARANTO

Innanzitutto trasformare l’attuale stato di cose in un’opportunità. Sappiamo tutti quanto il suolo, il mare, le falde siano profondamente inquinate a causa delle attività incontrollate dell’uomo degli ultimi 50-60 anni. Sappiamo anche quante patologie tumorali affliggano vecchie e nuove generazioni. Possiamo considerare questi fatti una minaccia o un’opportunità. Con Made in Taranto il problema diventa un’opportunità perché attività quali il recupero del suolo, la salute del territorio, la bonifica delle acque e delle falde, la cura delle malattie tumorali e la restituzione della dignità mediante una migliore qualità di vita rappresentano il trampolino di lancio per la rinascita economica del nostro territorio.

L’intenzione e la missione di Made in Taranto è creare condizioni ideali per creare e sviluppare economie alternative all’industria pesante che ci ha così tanto caratterizzati per lunghi anni, espropriando di fatto i valori, le tradizioni, le arti, i mestieri, la sensibilità ambientale, l’amore per la cultura e per lo stesso territorio. Creare nuove economie alternative avrebbe importanti ricadute positive sull’occupazione, la riconversione industriale, sulla riqualificazione culturale e persino sulla riqualificazione urbana, generando ancora ulteriori sbocchi per l’edilizia e la progettazione, per il comparto manifatturiero, persino per il turismo grazie ad un territorio così profondamente rigenerato.

In particolare MADE IN TARANTO® ad intervenire nelle seguenti aree in quanto ritenute strategiche per l’economia e lo sviluppo di Taranto e provincia:

1) sviluppo sostenibile-green economy –>biotecnologie, energia alternativa, re industrializzazione sostenibile in tecnologie alimentari, manufatti edili eco compatibili, riciclo e soprattutto tecnologie applicate al recupero ambientale della terra e del mare, biotecnologie mediche e farmaceutiche, impianti termo-elettrici a basso consumo

2) turismo –> car sharing, bike sharing, cultura,

3) riqualificazione del commercio–>lavoro sostenibile, commercio equo solidale, commercio sostenibile, commercio km 0.

GLI OBIETTIVI

Con Made in Taranto non riponiamo solo semplici speranze ma perseguiamo con forza reali obiettivi ovvero:

1) creare un’alternativa economica che sviluppi nuovi filoni industriali e artigianali e professionali eco sostenibili in grado di generare occupazione stabile mediante la promozione di idee e progetti innovativi ed eco compatibili

2) promuovere all’estero le eccellenze artigianali e della piccola e media industria che insiste nel territorio di Taranto e provincia

3) rendere accessibile la formazione professionale di alto livello ai meno abbienti, a coloro che hanno perso il lavoro e che desiderano ricollocarsi nel mercato

4) promuovere elementi di confronto tra vecchia e nuova generazione per favorire nuove condizioni di crescita alla luce delle esperienze del passato

5) promuovere la cultura, l’arte e la musica quali strumenti per elevare corpo e mente

QUALE FUTURO PER L’ECONOMIA DI TARANTO E PROVINCIA

L’economia del futuro per Taranto e provincia si baserà sulla riappropriazione del territorio, dei valori, della storia e della cultura che anticamente ci rese punto di riferimento nella Magna Grecia. In particolare l’economia del futuro per Taranto e provincia si baserà su attività economiche eco compatibili basate a loro volta sulla realizzazione di idee e brevetti connessi al risanamento ambientale, alle tecnologie per il recupero ed il ri-uso delle risorse, al commercio equo solidale, alle bio tecnologie, alla bio medica, alla reindustrializzazione sostenibile in tecnologie alimentari. Recupereremo quel che ci hanno tolto, lo miglioreremo e lo restituiremo alla collettività sotto forma di benessere, occupazione, lavoro, produttività, vivibilità.

Sito web: http://www.madeintaranto.org/

Be the first to comment on "Made in Taranto, un progetto che guarda al futuro – La presentazione"

Tinggalkan komentar