Matacchiera: «Decreto “salva Ilva” incostituzionale»

30 novembre 2012 14:50

Il Decreto Legge, allo studio del Governo, per la risoluzione della vicenda Ilva andrebbe incontro, qualora confermato nel suo impianto diretto ad autorizzare l’attività aziendale nelle aree sottoposte a sequestro, alla violazione delle seguenti norme costituzionali e comunitarie.

A) Art. 2 Costituzione, a norma del quale la Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità. Il diritto alla salute, inteso quale diritto alla salubrità dell’ambiente, costituisce un diritto inviolabile anche per la stessa Pubblica Autorità. Tale principio è stato affermato nella sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione, n. 5172/1979, che ha avuto il merito di delineare, per la prima volta, il concetto di diritto alla salubrità dell’ambiente quale diritto fondamentale delle persone, incomprimibile anche a fronte di rilevanti interessi pubblici.

B)B) Art. 3 Costituzione, in virtù della violazione del principio di uguaglianza insito nell’elaborazione di una normativa ad hoc in favore di una singola azienda ed in violazione del dovere della Repubblica di rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno svolgimento della persona umana.
Tale seconda circostanza deve ravvisarsi nella condizioni di vita che, tramite decreto, verrebbero perpetuate a carico dei cittadini di Taranto.

C) Art. 9, comma 2, Costituzione, in virtù della violazione dell’obbligo gravante sulla Repubblica di tutelare il paesaggio, nella sua accezione più ampia di ambiente naturale.

D) Art. 41, co. 2, Costituzione, nella misura in cui consentirebbe lo svolgimento di un’iniziativa economica con modalità tali da arrecare danno alla sicurezza e dignità umana.

E) Il D.L., inoltre, sarebbe in aperto contrasto con quanto sancito dall’art. 174 del Trattato Istitutivo dell’Unione Europea. Tale disposizione, testualmente, così recita: “La politica della Comunità in materia ambientale mira a un elevato livello di tutela, tenendo conto della diversità delle situazioni nelle varie regioni della Comunità. Essa è fondata sui principi della precauzione e dell’azione preventiva, sul principio della correzione, in via prioritaria alla fonte, dei danni causati all’ambiente, nonché sul principio “chi inquina paga”.

F) Il D.L. viola diverse disposizioni della Carta Europea dei Diritti Fondamentali, approvata a Strasburgo nel 2007, e resa vincolante dal Trattato di Lisbona.
(art. 6 “L’Unione riconosce i diritti, le libertà e i principi sanciti nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea del 7 dicembre 2000, adottata il 12 dicembre 2007 a Strasburgo, che ha lo stesso valore giuridico dei trattati”).

Le disposizioni della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea sono le seguenti:

Articolo 2

Diritto alla vita

1. Ogni persona ha diritto alla vita.

Articolo 3

Diritto all’integrità della persona

1. Ogni persona ha diritto alla propria integrità fisica e psichica.

Articolo 35

Protezione della salute
Ogni persona ha il diritto di accedere alla prevenzione sanitaria e di ottenere cure mediche alle condizioni stabilite dalle legislazioni e prassi nazionali. Nella definizione e nell’attuazione di tutte le politiche ed attività dell’Unione è garantito un livello elevato di protezione della salute umana.

Articolo 37

Tutela dell’ambiente

Un livello elevato di tutela dell’ambiente e il miglioramento della sua qualità devono essere integrati nelle politiche dell’Unione e garantiti conformemente al principio dello sviluppo sostenibile.

G) Il Decreto “Salva ILVA” si pone poi in contrasto di diverse disposizioni della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 Dicembre 1948.

Articolo 1
Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti.

Articolo 3
Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.

Articolo 22
Ogni individuo in quanto membro della società, ha diritto alla sicurezza sociale nonchè alla realizzazione, attraverso lo sforzo nazionale e la cooperazione internazionale ed in rapporto con l’organizzazione e le risorse di ogni Stato, dei diritti economici, sociali e culturali indispensabili alla sua dignità ed al libero sviluppo della sua personalità.

H) Infine, giusto per ricordare i principi ispiratori che dovrebbero guidare l’azione dello Stato italiano in materia di diritti fondamentali della persona, quale il diritto alla salute, vale la pena riportare parte del Preambolo della Carta delle Nazioni Unite, approvata a San Francisco nel 1945, dove si afferma “Noi popoli delle Nazioni Unite, decisi….a riaffermare la fede nei diritti fondamentali dell’uomo, nella dignità e nel valore della persona umana”. La violazione delle norme costituzionali, lette anche alla luce delle norme internazionali cui l’ordinamento italiano aderisce, determinerebbe l’illegittimità del Decreto Legge si appresta ad emanare.

Tale illegittimità andrebbe dichiarata dalla Corte Costituzionale che, chiamata ad esprimersi, mai si potrebbe prestare ad un sindacato di legittimità costituzionale basato, come da più parti viene invocato, su un contemperamento del diritto alla salute ed il diritto all’iniziativa economica privata.
La Corte Costituzionale, investita delle questioni sopra appena accennate, dovrebbe semplicemente riconoscere la prevalenza, nell’ordinamento giuridico italiano, del diritto alla salute ed alla salubrità dell’ambiente rispetto ad altri interessi, quale quello all’iniziativa economica, costituzionalmente tutelati.

Sul punto giova ricordare l’importante lezione contenuta nella Sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione, n. 5172 del 06/10/1979: “…Nessun organo di collettività neppure di quella generale e del resto neppure l’intera collettività generale con unanimità di voti potrebbe validamente disporre per qualsiasi motivo di pubblico interesse della vita o della salute di un uomo o di un gruppo minore. Il sacrificio o la compressione di tali beni può costituire fatto giustificato dallo stato di necessità o dalla legittima difesa – ma in tal caso anche se posto in essere da qualsiasi privato – non già espressione di un potere preminente di disposizione. È chiaro che l’Amministrazione non ha il potere di rendere l’ambiente insalubre neppure in vista di motivi di interesse pubblico di particolare rilevanza…”.

Infine, giova ricordare la lezione politica di chi, geograficamente e culturalmente lontano dall’Italia, già nel 1968 avvertiva dei rischi insiti in ogni ragionamento avente quale unico referente il PIL.
“Il PIL non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio, né la nostra saggezza né la nostra conoscenza, né la nostra compassione né la devozione al nostro paese. Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta”. (Robert Kennedy).

Prof. Fabio Matacchiera (presidente della Onlus “Fondo Antidiossina Taranto”)

 

 

No Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Altre News

  • Attualità News Dalla diossina alla canapa, oggi la semina. Fornaro: “E’ un giorno di festa”

    Dalla diossina alla canapa, oggi la semina. Fornaro: “E’ un giorno di festa”

    TARANTO – “Per noi è una giornata di festa, finalmente si ricomincia”. Vincenzo Fornaro non nasconde il suo entusiasmo mentre è in corso un evento dal grande valore simbolico: la semina della canapa su tre ettari di terreno. Protagonista di questa storia di riscatto è la masseria Carmine, reduce da anni dolorosi a causa dell’abbattimento di circa 600 capi di bestiame contaminati da pcb e diossine provenienti dall’Ilva. La semina è avvenuta sotto un cielo nuvoloso, che ha offerto anche qualche […]

    Read more →
  • Ambiente INTERVISTE News Una legge “piccola piccola” per Terra dei Fuochi (e Ilva) – Don Maurizio Patriciello a Taranto

    Una legge “piccola piccola” per Terra dei Fuochi (e Ilva) – Don Maurizio Patriciello a Taranto

    TARANTO – «Una legge piccola piccola». A mente fredda, Don Maurizio Patriciello, uomo-simbolo della lotta contro i veleni della Campania, parla così del provvedimento sull’Ilva e sulla Terra dei Fuochi approvato dal Parlamento il 5 febbraio scorso. Lo fa a Taranto, altra terra devastata dall’inquinamento selvaggio di aria, mare, suolo, falde, poco prima di partecipare ad un incontro organizzato all’interno della Concattedrale, nell’ambito della “XLIII Settimana della Fede”, sul tema “Chiamati a custodire la vita”. Presenti anche l’arcivescovo di Taranto Filippo […]

    Read more →
  • INTERVISTE News Comune di Taranto, ok a mozione su mitilicoltura – Palumbo: «Ora concretezza»

    Comune di Taranto, ok a mozione su mitilicoltura – Palumbo: «Ora concretezza»

    TARANTO – «Ora vogliamo concretezza da parte dell’Amministrazione Comunale in tema di concessioni demaniali, punti di sbarco e riduzione del prezzo del gasolio». E’ il commento di Emilio Palumbo, responsabile locale di Agci Pesca, al termine di una giornata che ha visto il Consiglio comunale approvare all’unanimità una mozione che impegna la Giunta e le Direzioni comunali competenti sui seguenti punti: 1) predisporre un intervento urgente ed indifferibile in modo da garantire la legittimità delle attività dei mitilicoltori in possesso […]

    Read more →
  • Ambiente Attualità News Marina Militare ed area ex Ip: ancora ritardi per la messa in sicurezza

    Marina Militare ed area ex Ip: ancora ritardi per la messa in sicurezza

    TARANTO – A che punto è l’iter per la messa in sicurezza dell’area ex Ip dell’Arsenale Militare all’interno del primo seno di mar Piccolo? E’ un quesito che ci poniamo periodicamente. Anche perché ci piace tornare su vicende spesso snobbate da altri, ma meritevoli della dovuta attenzione. L’ultimo nostro articolo sulla vicenda risale al 4 dicembre 2013, quando abbiamo dovuto registrare l’evidente ritardo con cui la Marina Militare ha consegnato alla Regione Puglia il progetto definitivo, documento che doveva essere […]

    Read more →
  • Ambiente Attualità News Marina Militare e mar Piccolo inquinato, dov’è la verità?

    Marina Militare e mar Piccolo inquinato, dov’è la verità?

    TARANTO – «Ciò che abbiamo garantito in conferenza di servizi procede a passo spedito. E non potrebbe essere diversamente». Sono le parole rassicuranti del capitano di vascello Fabrizio Gaeta, direttore del Genio Militare della Marina di Taranto, riportate oggi in un articolo della Gazzetta del Mezzogiorno che si sofferma sul progetto di messa in sicurezza di un’area situata nel primo seno di mar Piccolo. Si tratta del sito “Ex area Ip” dell’Arsenale Militare, interessato da una pesante contaminazione (metalli, pcb, inquinanti […]

    Read more →
  • Ambiente EVENTI-MEDIA News “Generazione Ilva”, quando ci prepariamo al “dopo”?

    “Generazione Ilva”, quando ci prepariamo al “dopo”?

    E’ sugli errori del passato e sulla precarietà del presente che si concentra il dibattito. Quando arriva il momento di confrontarsi sul “dopo Ilva”, però, le lingue si inceppano, i pensieri rallentano, gli sguardi si estraniano. E’ un fenomeno consueto a Taranto. E si materializza anche durante la presentazione del libro “Generazione Ilva” di Tonio Attino, tenuta nell’aula magna del Pacinotti alla presenza dell’autore, del giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno Fulvio Colucci e del vignettista Nico Pillinini. Sullo sfondo affiora […]

    Read more →
  • Attualità News Diossina nelle donne tarantine, polemica sui dati

    Diossina nelle donne tarantine, polemica sui dati

    TARANTO – Sono dati da prendere con le pinze quelli divulgati ieri nell’auditorium del padiglione Vinci dell’ospedale Santissima Annunziata. Il rischio è quello di cedere ad un inappropriato ottimismo. E’ stata la dottoressa Elena De Felip, ricercatrice dell’Istituto Superiore di Sanità, a presentare i risultati del progetto “WomenBioPop”, uno studio di biomonitoraggio umano teso a valutare l’esposizione agli inquinanti ambientali organici persistenti (come diossine, pcb e pesticidi) delle donne in età riproduttiva. Con lei anche il dottor Michele Conversano, responsabile del dipartimento […]

    Read more →
  • Attualità News Salute Ilva, migliaia in strada al grido di “Taranto libera” – Le immagini

    Ilva, migliaia in strada al grido di “Taranto libera” – Le immagini

    TARANTO – Una grande manifestazione composta da tanti piccoli frammenti. Migliaia di cittadini hanno accolto l’invito del “Comitato 15 dicembre” radunandosi in piazza Sicilia per poi attraversare la città al grido di “Taranto libera”. Ognuno con la sua storia e  il suo carico di sofferenze, con uno o più lutti da elaborare.  E’ il dolore a dare fiato alla protesta, a pretendere giustizia, a invocare speranza. Un dolore profondo, soffocato in anni di disperato silenzio, manifestatosi in un incontenibile bisogno di […]

    Read more →
  • Ambiente Attualità News L’Ilva e le penne sporche, è arrivato il momento di fare pulizia?

    L’Ilva e le penne sporche, è arrivato il momento di fare pulizia?

    “Ora che l’inchiesta è conclusa e la documentazione è divenuta pubblica, l’Ordine potrà  entrare in possesso delle carte necessarie a valutare l’eventuale avvio di procedimenti disciplinari”. Lo scrive il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Puglia, Paola Laforgia, annunciando la convocazione per venerdì prossimo (30 novembre) di una riunione straordinaria del Consiglio in relazione all’inchiesta sull’Ilva di Taranto. Al centro dell’attenzione ci saranno le ipotesi di coinvolgimento di alcuni giornalisti in un sistema creato dall’azienda per addomesticare le notizie sulle attività  inquinanti […]

    Read more →
  • Ambiente News Fai emergere la tua civiltà – Taranto ti appartiene, mantienila pulita

    Fai emergere la tua civiltà – Taranto ti appartiene, mantienila pulita

    Il protagonista di questa “ipotetica” campagna di sensibilizzazione è un giovane e simpatico Taras che, sul dorso di un delfino, emerge dal mare arpionando una bottiglia di plastica, un giornale e alcune cartacce. L’headline “Fai emergere la tua civiltà” è un invito rivolto ad ogni tarantino (soprattutto quello più pigro e indifferente) a far emergere il proprio senso civico, una risorsa che potenzialmente possiede ma non sfrutta come dovrebbe, a scapito dell’intera comunità. Il pay-off “Taranto ti appartiene, mantienila pulita” fa […]

    Read more →
  • Attualità INTERVISTE News Ilva, per i cittadini liberi e pensanti è tutta colpa di Riva e dello Stato

    Ilva, per i cittadini liberi e pensanti è tutta colpa di Riva e dello Stato

    TARANTO – «Ai capireparto e ai tecnici che manifestavano davanti alla direzione abbiamo fatto una semplice domanda: contro chi protestate? Non abbiamo ricevuto alcuna riposta».  Cataldo Ranieri, portavoce del comitato “Cittadini e lavoratori liberi e pensanti” (il cui simbolo è un arrembante apecar), commenta così l’incontro avuto ieri mattina con i dipendenti Ilva che avevano dato vita ad un’assemblea spontanea in attesa delle decisioni del gip Patrizia Todisco sul piano di risanamento presentato dall’azienda e sulla minima produzione. Da Ranieri […]

    Read more →
  • Attualità News Salute L’auto blu di Clini e le strade (di Taranto) mai battute

    L’auto blu di Clini e le strade (di Taranto) mai battute

    Venerdì 14 settembre. Per Taranto sarebbe un giorno come tanti se non fosse per quell’auto blu che attraversa la città, diretta verso la Prefettura. E’ quella la sede degli incontri istituzionali, dove si parla del  futuro degli “altri”. In questo caso, gli “altri” sono innanzitutto gli abitanti del quartiere Tamburi (quello a ridosso delle ciminiere Ilva), catapultati all’improvviso sulle pagine dei giornali nazionali e stranieri. Gli “altri” sono anche gli operai dello stabilimento, in ansia per le loro prospettive occupazionali, […]

    Read more →
  • Attualità News Salute Mortalità a Taranto, ecco i dati che il ministro della Salute non dà (video)

    Mortalità a Taranto, ecco i dati che il ministro della Salute non dà (video)

    TARANTO – «Ci sono dati di notevole importanza che il ministro della Salute Renato Balduzzi tiene ancora nel cassetto». E’ quanto denunciato oggi dal presidente dei Verdi Angelo Bonelli e dal portavoce di Taranto Respira Alessandro Marescotti. Si tratta dei dati raccolti nella seconda fase dello studio Sentieri, coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità, relativo al periodo 2003-2008 (mancano i dati relativi al 2004 e al 2005). Il ministro Balduzzi ha sostenuto fino a ieri che queste informazioni sono ancora in […]

    Read more →
  • INTERVISTE News Olio extravergine made in Ilva, ecco i retroscena. Intervista a Vincenzo Fornaro

    Olio extravergine made in Ilva, ecco i retroscena. Intervista a Vincenzo Fornaro

    TARANTO -L’Ilva, il più grande siderurgico d’Europa, non ha prodotto solo acciaio (e veleni), ma anche olio extravergine di oliva. Ciò che a qualcuno potrebbe suonare come una battuta corrisponde a verità. La notizia è stata riportata in un articolo della collega Fabiana Di Cuia, pubblicato su InchiostroVerde lo scorso 27 agosto. Ed ironia della sorte, un’ulteriore conferma arriva da Vincenzo Fornaro, uno degli allevatori che ha dovuto assistere all’abbattimento dei suoi capi di bestiame  a causa della contaminazione da diossina […]

    Read more →
  • INTERVISTE News Caso Ilva, Inchiostro Verde su RadioRadicale.it

    Caso Ilva, Inchiostro Verde su RadioRadicale.it

    Intervista di Maurizio Bolognetti (Radio Radicale). http://www.radioradicale.it/scheda/359141/caso-ilva-intervista-ad-alessandra-congedo

    Read more →
  • Attualità Comunicati Polveri sottili, non c’è tregua per il quartiere Tamburi

    Polveri sottili, non c’è tregua per il quartiere Tamburi

    TARANTO – Ancora giorni di fuoco sul fronte delle polveri sottili, inesorabili  killer che incombono soprattutto sul quartiere Tamburi. Così, mentre fior di  ministri e rappresentanti politici si sgolano per negare l’evidenza (l’emergenza ambientale e sanitaria tarantina ancora attuale), le due centraline dei Tamburi – via Machiavelli e via Archimede – hanno registrato una nuova impennata dei valori di PM10 per ben quattro giorni di seguito: tra il 7 e il 10 agosto superando per l’ennesima volta  il valore limite […]

    Read more →
  • INTERVISTE News Ilva, Michele Riondino: “I tarantini sono sempre stati merce di scambio”

    Ilva, Michele Riondino: “I tarantini sono sempre stati merce di scambio”

    TARANTO – «Avrebbero dovuto produrre benessere e non solo acciaio. In realtà, a Taranto si è prodotto soprattutto disagio alimentando anche una certa paura: il famoso ricatto occupazionale. Si vive in una situazione agghiacciante: non posso dire che sto male, altrimenti qualcuno mi dice che potrei stare peggio. Non è così che dovrebbe funzionare, non è così che funziona nel mondo».  Anche una serata apparentemente leggera, come quella organizzata ieri allo Yachting Club di San Vito può diventare un’occasione per […]

    Read more →
  • News Salute I nostri auguri…

    I nostri auguri…

    Stare dalla parte della salute e dell’ambiente. Una regola semplice, da vivere come pratica quotidiana, distante anni luce dall’opportunismo di chi antepone l’interesse personale (o aziendale) a quello dell’intera comunità. I paladini dell’ambiente che agiscono “ad intermittenza”, quando non riescono ad ottenere ciò che vogliono, sono deleteri quanto gli inquinatori. Mistificano, deformano, adattano la realtà alle loro esigenze. Che siano politiche o economiche (o entrambe le cose) poco importa. I cittadini più attenti e informati, però, sapranno distinguere tra chi ha sempre […]

    Read more →
  • Ambiente News Inchiostroverde.it: da blog a testata giornalistica

    Inchiostroverde.it: da blog a testata giornalistica

    11.178 Visite 22.460 Visualizzazioni di pagina Sono questi i numeri di Inchiostroverde.it in pochi mesi di attività. Numeri che ci spingono a guardare avanti con rinnovata fiducia, non più come semplice blog ma come testata giornalistica iscritta al n. 10/2011 del Registro Giornali e Periodici del Tribunale di Taranto. Grazie a tutti voi per aver dato forza a questa avventura!

    Read more →
  • Attualità News Rifiuti, filiera riciclo si conferma comparto importante per economia

    Rifiuti, filiera riciclo si conferma comparto importante per economia

    ROMA -  Anche nel 2013 il Sistema Conai si è confermato un attore fondamentale sia nella salvaguardia dell’ambiente sia di un’intera filiera industriale che va dalla raccolta al trattamento e alla valorizzazione dei rifiuti di imballaggio, come emerso dalla Relazione sulla gestione e dal bilancio di Conai – Consorzio Nazionale Imballaggi. E questo nonostante la crisi economica che ha pesato in maniera significativa sul comparto. Secondo i dati preliminari del 2013, l’immesso al consumo, che risente fortemente delle dinamiche economiche e […]

    Read more →
  • Comunicati News Ambiente, firmato protocollo d’intesa tra Enea e ministero Affari Esteri

    Ambiente, firmato protocollo d’intesa tra Enea e ministero Affari Esteri

    Riceviamo e pubblichiamo. ROMA - Il ministro plenipotenziario Giampaolo Cantini, Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri, e l’Ing. Giovanni Lelli, Commissario dell’ENEA, hanno sottoscritto oggi a Roma, presso il Ministero degli Affari Esteri, un Protocollo d’Intesa per rafforzare e strutturare la collaborazione già avviata per attività di cooperazione allo sviluppo nel campo dell’efficienza energetica, fonti rinnovabili, ambiente e clima, sviluppo sostenibile, innovazione del sistema agro-industriale e formazione tecnico-scientifica . Il Protocollo d’Intesa contribuirà al sostegno […]

    Read more →
  • Attualità News Ambiente, via libera della Camera al Sistema nazionale protezione

    Ambiente, via libera della Camera al Sistema nazionale protezione

    ROMA - Sì dell’Aula della Camera all’istituzione del Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente e alla disciplina dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale. Il testo, approvato a Montecitorio all’unanimità, passa al Senato. La proposta di legge istituisce il Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente, di cui fanno parte l’Istituto per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA) e le agenzie regionali e delle province autonome di Trento e Bolzano per la protezione dell’ambiente, nonchè a […]

    Read more →
  • Ambiente News Bonifiche Taranto, lo studio sul mar Piccolo al vaglio della Cabina di Regia

    Bonifiche Taranto, lo studio sul mar Piccolo al vaglio della Cabina di Regia

    TARANTO – Una riunione importante,  interamente dedicata alla presentazione dei risultati dello studio effettuato da Arpa Puglia e Cnr sul mar Piccolo. Un lavoro estremamente complesso che ora dovrà essere attentamente valutato dal commissario straordinario Alfio Pini e dai componenti della Cabina di Regia sulle bonifiche del Sin di Taranto e Statte. Tre le ipotesi di intervento esaminate per il recupero del primo seno: dragaggio, capping o  biorimedi. Per ognuna delle ipotesi in campo sono stati indicati i “pro” e […]

    Read more →
  • Attualità News Ilva, per Peacelink nuova messa in mora Ue certifica persistenza inquinamento

    Ilva, per Peacelink nuova messa in mora Ue certifica persistenza inquinamento

    TARANTO – «Pochi minuti fa è stato formalizzato, da parte della Commissione Europea, l’allargamento dell’infrazione dicendo chiaramente che l’Ilva è responsabile dell’inquinamento importante di Taranto. Si è fatto riferimento alle direttive che sono state violate dal Governo italiano, quella Ipcc sul controllo e prevenzione dell’inquinamento e quella sulle responsabilità ambientali che fa riferimento al diritto “chi inquina paga”. La commissione ha detto chiaramente e pubblicamente che, per il caso Taranto, non c’è più necessità di cercare il responsabile dell’inquinamento perchè […]

    Read more →
  • Attualità News Ilva, l’arcivescovo Santoro: “Imprimere nuovo corso”

    Ilva, l’arcivescovo Santoro: “Imprimere nuovo corso”

    TARANTO -  ”Vorrei chiedervi, oso chiedervi di imprimere un nuovo corso”. Lo ha sollecitato agli operai, impiegati e dirigenti dell’Ilva l’arcivescovo di Taranto, Filippo Santoro, che oggi ha celebrato in un capannone del siderurgico la messa del precetto pasquale. “Nonostante ne siano successe tante, se ne siano scritte e dette molte di più, le cose non sono cambiate di molto. Non basta salvare il salvabile. Bisogna innovare, cercare strade nuove – ha detto l’arcivescovo -. Mi dispiace che ancora non sia […]

    Read more →
  • Comunicati News Ilva su messa in mora Ue: “Saranno chiariti tutti i punti”

    Ilva su messa in mora Ue: “Saranno chiariti tutti i punti”

    TARANTO – L’Ilva ha diffuso una nota stampa sulla costituzione in mora complementare inviata dal Commissario Europeo POTOČNIK al Governo Italiano in merito all’inquinamento prodotto dal siderurgico tarantino. “Fermo restando che ci sarà una risposta ufficiale da parte del Governo Italiano nei due mesi previsti dalla procedura – è scritto – ci pare tuttavia necessario precisare che il documento non è aggiornato ma si basa su due relazioni dell’ISPRA di marzo e di maggio 2013 e sulle informazioni all’atto della costituzione in mora del […]

    Read more →
  • Comunicati Ilva, Fondo Antidiossina: “Commissione Europea prende altro tempo”

    Ilva, Fondo Antidiossina: “Commissione Europea prende altro tempo”

    “La decisione che viene da Bruxelles di dare altro tempo al governo italiano nella gestione del “caso Ilva di Taranto” potrebbe essere in linea con le recenti affermazioni del presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz, secondo il quale l’Ilva deve comunque continuare a produrre, anche se l’azienda in questione risulta “fuorilegge”, così come è stato dichiarato ieri dalla Commissione Europea all’Ambiente presieduta da Janez Potocnik”. E’ il commento di Fabio Matacchiera, presidente del Fondo Antidiossina onlus, che aggiunge: “La Commissione […]

    Read more →
  • Attualità News Mar Piccolo, in corso riunione Cabina di Regia bonifiche

    Mar Piccolo, in corso riunione Cabina di Regia bonifiche

    TARANTO – E’ in corso da questa mattina, nella caserma dei Vigili del Fuoco, la riunione della Cabina di Regia sulle bonifiche del Sin di Taranto e Statte. In questi momenti Arpa Puglia sta presentando i risultati dello studio effettuato sul Mar Piccolo. Si tratta di un lavoro estremamente complesso che servirà a capire come orientarsi per il recupero del 1° Seno inquinato da Pcb, diossina e metalli pesanti. Nelle prossime ore vi forniremo ulteriori informazioni. A. Cong. Leggi anche: http://www.inchiostroverde.it/news/mar-piccolo-arpa-puglia-idrovora-ilva-produce-effetti-su-circolazione-bisognera-tenerne-conto.html

    Read more →
  • Attualità News Ilva, Bonelli: “Ue in ritardo. Cittadini ancora in pericolo”

    Ilva, Bonelli: “Ue in ritardo. Cittadini ancora in pericolo”

    ROMA -  ”La decisione della Commissione europea di inviare all’Italia una seconda lettera di messa in mora complementare conferma che l’Ilva si trova in una situazione fuorilegge e quindi di pericolo per la popolazione tarantina”. Lo dichiara il leader dei Verdi e consigliere comunale di Taranto Angelo Bonelli che aggiunge: “Non posso, però, non rilevare che questa decisione arriva dopo che il 26 settembre la Commissione europea aveva già inviato una messa in mora sulle violazioni delle direttive europee e sull’Ipcc, […]

    Read more →