Ex Ilva e incubi ricorrenti: in che anno siamo?

Foto di F. Cafaro

Mi sono svegliato adesso da un lungo sonno: cosa è cambiato a Taranto dal 2012 ad oggi? Mi ero addormentato con le dichiarazioni del ministro Corrado Clini che prometteva di rendere entro un anno Ilva eco-compatibile e mi ritrovo adesso ad ascoltare discorsi più o meno simili da parte di chi ci governa.

Ricordo che anche allora c’erano proteste e marce e la gente sembrava piuttosto arrabbiata. Ricordo che anche allora si parlava di dati delle centraline di monitoraggio degli inquinanti e il prof. Alessandro Marescotti ci rendeva tutti consapevoli del rischio legato alle concentrazioni di PM10 nell’aria che respiravamo.

Avevamo visto, qualche anno prima, la mattanza di pecore della masseria Fornaro e negli anni successivi ci era stato detto che l’incubo diossina era ormai superato. Lavoro o salute era il tema di cui si dibatteva e la città si divideva sulle priorità.

I dati sanitari erano allarmanti e lo studio SENTIERI evidenziava gli eccessi di mortalità e morbilità, cosa che veniva confermata dal Registro tumori e dal Servizio Epidemiologico della ASL. Ricordo che andai a dormire con la convinzione che l’Ilva sarebbe durata ancora poco e che prima o poi la politica che conta avrebbe deciso di dare giustizia a Taranto.

Mi risveglio adesso e mi raccontano cose a cui non credo. Chi protestava ora è al governo, ma la diossina a Taranto è tornata e i dati di inquinamento dell’aria sono peggiorati. Ma come è possibile mi chiedo? Almeno i dati sanitari sono migliorati? Macché, sempre un eccesso di mortalità, di tumori e di patologie cardio-espiratorie.

Ma davvero sono trascorsi sette anni così? Mi dicono che recentemente hanno pure chiuso un paio di scuole e che hanno sequestrato diversi ettari di territorio inquinato. Ma come? E le bonifiche? Ricordo che dovevano partire immediatamente e che avremmo ricevuto tutti gli aggiornamenti sull’avanzamento dei lavori.

Mi viene un colpo! Mi dicono che il Mar Piccolo è ancora inquinato e che le cozze ora si allevano in Mar Grande che pure non è proprio trasparente… Vabbè, però vedo che stanno costruendo un coso enorme… una specie di capannone.

Si, risolverà il problema dello spolverio delle polveri del parco minerali. Finalmente il quartiere Tamburi non sarà più rosa. Vuoi mettere? Mi prendo un caffè appena sveglio, ma che vedo? Bonelli in conferenza stampa? Parla di diossine e inquinanti vari. Mi stropiccio gli occhi. Mi sembra davvero di vivere nel 2012. Allora davvero non è cambiato nulla a Taranto! Ma al governo c’è sempre il PD? Ditemi di si, vi prego. Ah, no? Vabbè, sto ancora sognando, fatemi dormire qualche altro anno.