Cultura a Taranto, Marti: il vero punto di forza sarà rappresentato dalla Card Museale

museo Taranto

“Stiamo lavorando ad una precisa mappatura dei luoghi d’interesse storico ed antropologico della città di Taranto – fa sapere l’assessore Fabiano Marti – e, seguendo le linee guida del Sindaco Melucci, stiamo provvedendo ad ordinare i percorsi culturali e storici, al fine di renderli maggiormente fruibili da parte di turisti e visitatori in genere”.

Da una serie di incontri programmatici è emersa la necessità di rendere più chiara la mappatura dei luoghi storici per metterli in rete tra di loro. Il visitatore avrà, in tal modo, la possibilità di seguire un percorso storico che gli permetta di non trascurare alcun luogo d’interesse e di attraversare la storia di Taranto con maggiore facilità e chiarezza.

Ciò avverrà, ad esempio, per i meravigliosi Ipogei, che rappresentano alcuni tra i luoghi storici più suggestivi esistenti al mondo. Un percorso preprogrammato, accompagnato da guide competenti, renderà più chiara ed emozionante la visita, e permetterà di predisporre materiale cartaceo che i visitatori potranno portare con loro, e che diventerà promozionale per la nostra città.

“Il vero punto di forza – continua Marti – sarà rappresentato dalla Card Museale, una card che permetterà di visitare i tre meravigliosi musei tarantini, MarTa, MuDi e Palazzo Pantaleo,  acquistando un solo ticket d’ingresso ad un prezzo assolutamente accessibile per tutti. L’obiettivo dell’Amministrazione Melucci è che la meravigliosa e suggestiva storia di Taranto diventi, attraverso una serie di iniziative, patrimonio dei tarantini, prima ancora che dei visitatori che arriveranno da tutto il mondo. Vogliamo e dobbiamo risvegliare l’orgoglio dei cittadini di Taranto per la bellezza della storia della città”.