Alla Darsena di Milano la prima tappa del road tour Aria Pulita

Aria Pulita Milano

È partito oggi e proseguirà fino al 5 febbraio, in Darsena a Milano (lato viale Gorizia) il road tour nazionale di Aria Pulita, la certificazione volontaria di qualità delle prestazioni ambientali di stufe, inserti e caldaie a biomassa legnosa promossa da Aiel, Associazione italiana energie agroforestali.

Riscaldare con meno emissioni e più rendimento energetico è possibile: ma come? E come accedere al Conto Termico e agli altri incentivi? Per rispondere a domande come queste, aiutando i consumatori italiani a scegliere gli apparecchi di riscaldamento in base alle prestazioni ambientali, è nata la certificazione che classifica i prodotti a legna e pellet con una valutazione da 2 a 4 stelle.

Il road tour organizzato da Aiel vuole dare ai cittadini e alle istituzioni le informazioni utili a riscaldare riducendo il livello di emissioni, grazie alla trasparenza dei prodotti sul mercato e alla conseguente consapevolezza del consumatore che acquista stufe, inserti e caldaie.

La prima tappa non poteva che essere nel capoluogo lombardo: le Stelle di Aria Pulita sposano infatti perfettamente lo spirito della classificazione dei generatori di calore proposta nella DGR 5656/2016 di recente emanata dalla Regione Lombardia. Primo marchio di qualità volontario progettato per facilitare le scelte dei consumatori, Aria Pulita trova concreta applicazione nel Protocollo d’intesa sottoscritto da Regione Lombardia e ANCI Lombardia, a cui hanno già aderito 103 Comuni. Il protocollo ha l’obiettivo di una gestione comunale coordinata del superamento dei limiti di legge delle polveri sottili. Anche per questo motivo, sia il Comune di Milano sia la Regione Lombardia hanno concesso il patrocinio all’iniziativa di AIEL.

Marco Granelli, assessore all’ambiente del Comune di Milano, partecipando all’evento ha detto: «Da domani scattano le misure emergenziali di secondo livello  previste dal Protocollo Aria, ma è chiaro che servono misure strutturali come la certificazione Aria Pulita. Il rinnovamento tecnologico è indispensabile e ci sono gli strumenti per sostenerlo. Lo Sportello Energia del Comune di Milano, in corso Buenos Aires è a disposizione dei cittadini per fornire informazioni sulle opportunità offerte ad esempio dal Conto Termico che prevede un incentivo fino al 65% in caso di sostituzione di apparecchi obsoleti ».

Claudia Maria Terzi, assessore regionale all’ambiente, ha ricordato come «Il marchio di certificazione Aria Pulita è il frutto di una sinergia tra Regione Lombardia e le associazioni di categoria per affrontare in modo concreto un tema delicato ed importante per il nostro territorio come quello della qualità dell’aria. Il lavoro svolto anticipa misure che saranno adottate tra qualche anno a livello sia nazionale sia europeo. Anche in questo caso Regione Lombardia dimostra di essere a fianco dei cittadini a tutela della loro salute, anche a fronte dei numerosi provvedimenti adottati contro l’inquinamento atmosferico».

E le aziende? «Attraverso la Certificazione Aria Pulita AIEL è intervenuta sul settore produttivo alzando l’asticella della qualità per le imprese, che sono state certificate sulla base di fattori oggettivi e misurabili: i livelli di emissione e di rendimento», ha affermato Domenico Brugnoni, presidente di AIEL. Da parte sua, tutta la filiera legno-energia di Aiel è pronta a vincere la sfida della buona qualità: «Non solo ci vogliono dei buoni generatori – ricorda infine Marino Berton, direttore generale dell’Associazione – ma sono fondamentali anche combustibili legnosi certificati e buone pratiche di installazione e manutenzione, per garantire al consumatore qualità, affidabilità e trasparenza. Questo impegno Aiel lo condivide con i cittadini di Milano, della Lombardia e delle città che saranno toccate dal tour: Arezzo, Bologna, Roma, Bari e Verona». 

Be the first to comment on "Alla Darsena di Milano la prima tappa del road tour Aria Pulita"

Tinggalkan komentar