Ilva, PeaceLink a Bruxelles per denunciare contenuti nuovo decreto

taranto horizon

Antonia Battaglia, Rappresentante Eu di Peacelink, e Monica Frassoni, Co-Presidente dei Verdi Europei, hanno incontrato ieri il Direttore Generale Ambiente Daniel Calleja-Crespo e due suoi collaboratori. L’incontro si è centrato sulla questione ILVA e sul nuovo decreto legge presentato dal Consiglio dei Ministri di recente.

Battaglia e Frassoni hanno espresso le loro preoccupazioni in merito alla non realizzazione delle numerose e più urgenti prescrizioni AIA e il timore che la dilazione dei tempi messa in atto attraverso il continuo rinvio dei tempi di realizzazione AIA abbia un effetto negativo sulla salute della popolazione tarantina e sull’ambiente.

Monica Frassoni ha inoltre sottolineato l’importanza del contributo dell’Unione europea e della Commissione, attraverso il controllo del rispetto delle regole, in particolare a livello ambientale, di impedire ulteriori rinvii e ritardi a vantaggio dei cittadini. Questo contributo, lungi da avere un valore solo formale, può anche favorire in Italia un dibattito aperto sul futuro dell’ILVA e sulle nuove prospettive economiche e occupazionali che si potrebbero  creare da un serio piano di riconversione e di bonifica del sito.

Antonia Battaglia ha portato all’attenzione del Direttore generale e dei suoi collaboratori le conseguenze dell’approvazione del nuovo decreto, e in particolare sul tema delicato della vendita degli assets ILVA e in merito alla preannunciata modifica del Piano Ambientale, menzionata nel testo dell’ultimo decreto legge. Inoltre, ha portato lo stato attuale dei lavori AIA, della questione bonifiche e dell’utilità  dell’iter procedurale dell’infrazione, iniziato  da tre anni.

Antonia Battaglia, Rappresentante Eu di Peacelink
Monica Frassoni, Co-Presidente dei Verdi Europei 

Be the first to comment on "Ilva, PeaceLink a Bruxelles per denunciare contenuti nuovo decreto"

Tinggalkan komentar