Tap, Mariggiò (Verdi): “Emiliano scopre di essere candidato del Pd di Governo”

Tap M5s

mariggiò verdiGiorni duri per il candidato presidente Emiliano: la sua campagna elettorale a tre settimane dal voto cerca una spinta ospitando il ministro Orlando, ma si rivela un boomerang per le questioni territoriali. Emiliano deve riconoscere che la sua ‘apertura’ a qualunque partito, qualunque proposta o idea di azione politica, non potrà salvarlo dalle decisioni verticistiche di un partito di governo che ha già deciso e giocato le sue carte su politiche energetiche insensate e dannose. Orlando afferma che sulla TAP a San Foca non si discute! Sono gli effetti dello Sblocca Italia, la totale indifferenza verso la partecipazione dei territori alle scelte strategiche, che di questo passo subiremo ancora senza sosta. Ma Orlando lo consola, quando il nuovo presidente si insedierà questo sfratto alla democrazia sarà consolidato; dunque nessuna ricaduta sull’immagine di Emiliano? Il ministro promette un impegno perché ci siano ricadute benefiche per la Puglia.. ma quali? Nessuna ricaduta economica potrà colmare lo scempio ambientale che si continua a perpetuare in questa terra di conquista, terra costantemente oppressa da decisioni verticistiche incaute per gli equilibri ecologici e le prospettive di sviluppo turistico in ottica di sostenibilità ambientale e culturale.

GREGORIO MARIGGIO’ – CANDIDATO ALLA PRESIDENZA DELLA REGIONE PUGLIA

Be the first to comment on "Tap, Mariggiò (Verdi): “Emiliano scopre di essere candidato del Pd di Governo”"

Tinggalkan komentar