Ecoreati, scontro tra Fedez e “Libero” sulla legge

fedezROMA –  È scontro tra il quotidiano ‘Libero” e il cantautore rapper Fedez, sull’adesione di quest’ultimo alla campagna di Legambiente #nemmenounavirgola che chiede appunto di approvare la legge sugli ecoreati senza cambiare nemmeno una virgola. Ieri il quotidiano ha pubblicato la foto di Fedez che stringeva tra le mani il cartello di adesione a ‘nemmenounavirgolà accompagnata da un articolo in cui si legge: «Fedez scende in campo a favore della legge che introduce gli ecoreati. Beppe Grillo lo ringrazia, ma chissà se lo ringrazieranno anche quelli che rischiano la galera e il posto di lavoro? Si dà il caso che «l’air gun«, ovvero la tecnica di esplorazione petrolifera più diffusa in Italia, sarà fuorilegge se venisse approvato il disegno di legge. Immaginiamo dunque che la Basilicata, il nostro Texas, subirà un aumento di arresti e disoccupati. Allora sì che i lucani le canteranno a Fedez. Magari in tour: il Basilicata coast to coast». Fedez ha risposto dai suoi profili social: «Su Libero è uscito un l’articolo cui il giornalista (apparentemente anonimo) auspica ritorsioni e minacce nei miei confronti per aver supportato la legge sugli ecoreati – ha ironizzato su Facebook, sottolineando che un giornale «dovrebbe astenersi da simili istigazioni all’odio». Poi, su Twitter, ha scritto più sintetico ma altrettanto ironico: «Libero auspica ritorsioni nei miei confronti per aver supportato la legge sugli ecoreati. Belpietro prestami la tua scorta». (AdnKronos)

Be the first to comment on "Ecoreati, scontro tra Fedez e “Libero” sulla legge"

Tinggalkan komentar