Xylella, Peacelink porta il caso all’attenzione di Bruxelles

xylella puglia

ulivetoPeacelink ha portato stamane la voce delle associazioni salentine (Spazi Popolari – I colori della Terra, CSV Salento, Forum Ambiente Salute, LILT, Casa delle Agriculture “Tuglie Gino”) e di Nando Popu dei Sud Sound System alla Commissione Europea, in merito alla questione Xylella.  In seguito a contatti avuti con il Gabinetto del Commissario Europeo per la Salute e la Sicurezza Alimentare,  Vytenis Andriukaitis, Peacelink ha mandato i dossiers prodotti dalla Dottoressa Antonia Ricchiuti e dalle Associazioni sopracitate. La documentazione allegata mette in evidenza come non ci siano prove incontestabili della patogenicità nei confronti della Xylella. Nella lettera, si chiede che la questione dell’eradicazione degli ulivi affetti da Xylella sia riconsiderata alla luce delle nuove possibili tecniche di cura alternativa e che sia fatta luce in merito alla presenza di concause, quali dei funghi, che potrebbero essere causa e non conseguenza della malattia. Peacelink attende ulteriori riscontri da parte della Commissione Europea.

Per Peacelink – Antonia Battaglia
Per le Associazioni – Nandu Popu e Ivano Gioffreda

Be the first to comment on "Xylella, Peacelink porta il caso all’attenzione di Bruxelles"

Tinggalkan komentar