Colpi di fucile alla porta di un consigliere “5 Stelle” di Lizzano

Deputati e senatori del MoVimento 5 Stelle esprimono la loro vicinanza a Valerio Morelli, consigliere comunale di Lizzano, per l’increscioso atto intimidatorio subito in questi giorni. Intanto, in rete, i cittadini iniziano a mobilitarsi per organizzare una manifestazione di solidarietà. Riportiamo di seguito la nota stampa del Movimento.

Nella notte tra venerdì e sabato, la porta di casa dell’ex candidato Sindaco ed attuale consigliere comunale del MoVimento 5 Stelle del Comune di Lizzano, in provincia di Taranto, è stata colpita da alcuni colpi d’arma da fuoco, presumibilmente un fucile a canne mozze. Fortunatamente, Valerio Morelli e la sua famiglia non erano presenti nell’abitazione al momento del vile atto intimidatorio. Una incresciosa vicenda su cui farà chiarezza l’operato degli inquirenti ma che, in una realtà particolare e difficile come quella del piccolo comune tarantino, non può che condurre ad accostare il grave gesto ad una intimidazione politica per l’operato quotidiano di Morelli nella sua terra.

“Valerio non è solo – dichiarano i senatori e deputati del MoVimento 5 Stelle Giuseppe L’Abbate, Diego De Lorenzis, Emanuele Scagliusi, Giuseppe Brescia, Francesco Cariello, Giuseppe D’Ambrosio, Maurizio Buccarella, Daniela Donno, Barbara Lezzi e Lello Ciampolillo – esprimiamo tutto il nostro affetto e la nostra solidarietà nei confronti di Morelli che sta affrontando con grande impegno il compito di consigliere comunale, nella piena onestà di cittadino che vuole cambiare una realtà difficile. Siamo vicini a Valerio ed ai suoi famigliari e ci impegneremo a promuovere iniziative di sostegno, non solo morale, per rispedire al mittente questo vile, vergognoso, inammissibile atto intimidatorio. Con questo gesto si vuole intimidire e limitare l’azione di chi vuole una rinascita culturale e del senso civico nel proprio paese”.

Numerose le dichiarazioni di solidarietà sulla rete. E proprio su internet iniziano a mobilitarsi i cittadini per una manifestazione di sostegno e vicinanza a Morelli che alle scorse elezioni amministrative aveva quasi raggiunto il 10% dei consensi, un risultato che gli ha permesso di entrare nel consiglio comunale di Lizzano. Un traguardo che pare non essere gradito a chi è avvezzo a gesti criminali come gli spari di questa notte.

 

Be the first to comment on "Colpi di fucile alla porta di un consigliere “5 Stelle” di Lizzano"

Tinggalkan komentar